Photography

Itinerario, prenotazioni, appunti: qui comincia il viaggio

E’ arrivato il momento di definire l’itinerario, prenotare hotel, voli interni, treni, bus: in pratica, come dice la famosa citazione “Every journey begins with a single step “, questo è gia il primo passo di un viaggio appena cominciato, il mio viaggio verso il Vietnam. 

Dove cerco tutte le informazioni?

Prima di tutto le ricerche cominciano con una bella lettura della mia guida preferita, la Lonely Planet, dalla quale prendo spunti, suggerimenti e riferimenti su luoghi da visitare, itinerari, hotel recensiti. Trovo molto utili anche i capitoli di informazione generica sul paese, dove trovo tutte le info pratiche in merito alla cultura e tradizione oltre a numeri e indirizzi utili, informazioni sanitarie e tecniche ( valuta, elettricità, connessione telefonica ecc.).
A questo punto, per iniziare a definire l’itinerario, continuo la ricerca nell’immenso mare di internet e questo richiede parecchia pazienza, esperienza e tempo. Parto dal famoso motore di ricerca e scelgo i risultati che rimandano per lo piu ad altri blog di viaggi e forum, evitando i siti di agenzie. Nulla contro, ma preferisco leggere esperienze di viaggio reali e articoli scritti da viaggiatori come me.

Districarsi dalle migliaia di citazioni e recensioni non è facile, per cui cerco di trovare indicazioni originali e realistiche, il che non è molto facile, ma anche cogliere le emozioni e le sensazioni, positive e negative che l’autore ha vissuto durante il viaggio. Ovviamente, resta sempre tutto soggettivo, quindi non prendo tutto come oro colato ma certamente aiuta a districarmi tra mille dubbi.

Processed with VSCO with p5 preset

Quale sito per prenotare gli hotel?

Definito quindi l’itinerario, comincio a prenotare, le sistemazioni per la notte. Riprendo la Lonely Planet e mi segno i nomi degli hotel recensiti che piu’ mi hanno colpito, poi faccio una ricerca prima su TripAdvisor per leggere quali recensioni ha la struttura. Non prendo tutto come oro colato, ovviamente ci sono tante variabili nel giudizio di una persona, a cominciare dai gusti personali, percio’ cerco più che altro di leggere tra le righe e capire se ci sono critiche o complimenti ricorrenti. Per esempio se nella maggior parte dei commenti leggo sempre qualche riferimento non troppo positivo sulla pulizia della camera o sulla non buona qualità della colazione, vorrà dire che qualcosa di vero ci sarà, e questo influisce sulla mia scelta.

Allo stesso tempo, faccio ricerche separate sempre su Trip Advisor e Booking (filtrando per voti recensione più alti), per selezionare altre strutture che hanno  una media voto alta e buone recensioni, per avere una selezione ulteriore da aggiungere a quella presa dalla Lonely Planet.

Per farla breve, alla fine della ricerca ho una selezione di 5-6 strutture che poi riduco ancora fino ad arrivare ad averne solo 3.

A questo punto, passo a Booking.com, dove verifico tariffe e disponibilità e, in base a questi, prenoto la struttura.

Un ultimo elemento davvero importante nella scelta finale, è la possibilità di cancellare gratuitamente la prenotazione fino a pochi giorni prima dell’arrivo, idealmente fino al giorno prima, perchè voglio avere la possibilità di cambiare itinerario e programma per qualsiasi motivo e questo, durante i miei viaggi, accade spesso.

Perchè Booking.com? Per fidelizzazione… In pratica lo uso da sempre e il mio account è diventato “Genius” il che mi da diritto a tariffe scontate o promozioni speciali. Mi sono sempre trovato bene con loro, servizio impeccabile ed efficiente, per cui sono contentissimo così. Certo, in alcuni casi, do uno sguardo anche ad AirBnb , soprattutto se cerco una sistemazione davvero locale.

2009201617361515-11-2016-14-37-13

Come organizzo e conservo tutte le prenotazioni, biglietti elettronici e informazioni utili?

Alla fine di ogni pianificazione di viaggio, tra biglietti aerei, treni, bus, prenotazioni hotel e altro, mi ritrovo ad avere davvero tanti documenti ed è importante averli sempre a disposizione in qualsiasi momento e, soprattutto, nello stesso posto. Lasciare tutto in digitale, è sicuramente comodo ma potrebbe essere un problema nel caso, possibile, non avessimo una connessione internet a disposizione a quindi sarebbero inaccessibili.

Per questo organizzo tutti i documenti in due formati: cartaceo e digitale.

Per il digitale, utilizzo Google Drive, dato che ho gia un account Gmail, tutto è collegato e veloce, come per esempio trasferire un allegato dalla mail alla cartella desiderata in Drive. Creo dunque una cartella con il nome della destinazione (in questo caso Vietnam) e all’interno copio tutti i file.

Per il formato cartaceo, semplicemente stampo tutto in formato A4 e conservo in un una bustina trasparente, quelle che si usano nei faldoni.

Infine, un buon vecchio quaderno o notebook

 

Processed with VSCO with p5 preset

Last but not least, porto sempre con me un quaderno o notebook e una penna, dove posso in ogni momento, appuntare un pensiero, un numero utile, un indirizzo ed è questo molto utile durante un viaggio, perchè carta e penna alla fine, è sempre il metodo piu’ veloce e non ti lasciano mai a terra.

Grazie per la lettura,
a presto,

Sabino

 

 

0
Tags:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


CommentLuv badge

Processing...
Thank you! Your subscription has been confirmed. You'll hear from us soon.
Subscribe to get my latest news!
Ciao, if you want to always be updated on what's going on here in my place, please subscribe and you will receive my latest news in youe email. But not that many, just sometime :-) Grazie, Sabino
ErrorHere